fbpx
  • Menu
  • Menu

In Giappone il primo “Noodles Hotel”

L’isola di Shikoku è la più piccola e più rurale delle quattro isole maggiori del Giappone. Famoso punto di pellegrinaggio, vanta una delle spiagge più “instagrammate” del Giappone ed è anche la casa degli udon noodle. L’isola è così fieramente orgogliosa della masticabile pasta di grano saraceno che ora hanno addirittura un hotel dedicato.

L’origine del noodle udon è un po ‘contestata, ma alcune persone credono che un monaco buddista in viaggio introdusse gli spaghetti udon a Shikoku dalla Cina durante l’era Heian (794-1185).  La prefettura di Kagawa,nella regione di Shikoku, è particolarmente rinomata per realizzare gustosi udon, vantando più di 800 ristoranti dediti alla sua realizzazione.

Il “Noodles Hotel” situato a Miyoto, è una “akiya” convertito (casa abbandonata) che è stata restaurato in un hotel da due imprenditori giapponesi, Hima Fitura e Kanako Harada. L’obiettivo di Udon House è quello di tramandare l’arte di un udon noodle a una nuova generazione, nonché di incoraggiare i visitatori della regione e di aprire la sua fiera cultura e storia a un pubblico più ampio.

In un tipico soggiorno di due giorni a Udon House, gli ospiti possono seguire un corso di cucina udon, conoscere la fermentazione, visitare un agricoltore locale, partecipare a un tour gastronomico nei ristoranti locali e persino andare in canoa nelle vicinanze del Seto Inland Sea.

Per una vacanza piena di cucina, cibo, kayak e tramonti epici, visita il sito web di Udon House per informazioni su prenotazioni e programmi.  

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: